BRANCA L/C

La branca Lupetti e Coccinelle si rivolge ai bambini e alle bambine compresi tra gli 8 e i 12 anni e si propone di far vivere loro pienamente la fanciullezza come ricchezza in sé e come fondamento di un’autentica vita adulta. In funzione dell’Ambiente Fantastico“Bosco” oppure “Giungla”, adottato dal gruppo, i bambini e le bambine si riuniscono in unità chiamate rispettivamente cerchio oppure branco.
I capi del branco e del cerchio sono per i lupetti e le coccinelle, vecchi lupi e coccinelle anziane. Nelle unità che adottano l’Ambiente Fantastico Giungla i capi assumono il nome di un personaggio positivo del racconto; in quello Bosco valutano l’opportunità di assumere quello di un personaggio positivo del racconto.

 

AMBIENTE FANTASTICO

La scelta caratterizzante il metodo della branca Lupetti e Coccinelle è l’Ambiente fantastico come traduzione pedagogica di un racconto. Per Ambiente fantastico si intende il gioco continuativo di un tema in cui sono immerse le attività del Branco e del Cerchio. Gli elementi che concorrono alla realizzazione di un Ambiente fantastico che offra stabilità e continuità pedagogica e che risulti occasione educativa per i bambini e per i Capi sono:

• il rispetto della psicologia del bambino e della bambina;

• la presenza di una figura che permetta all’adulto di inserirsi nel gioco;

• la presenza di un contenuto morale fornito da vicende e personaggi di una vita ideale;

• la presenza di un cammino di crescita  personale e comunitaria;

• il riferimento alla natura vista come occasione pedagogica per aiutare a cogliere e scegliere uno stile di vita;

• la possibilità di ambientare trame di GIOCO.

Gli Ambienti Fantastici utilizzati nella branca Lupetti e Coccinelle sono i seguenti:

• La Giungla, vissuta attraverso Le storie di Mowgli, tratte dai Libri della Giungla di Kipling, nell’utilizzazione fattane da B.P.;

• il Bosco, vissuto attraverso il racconto Sette Punti neri nella elaborazione fattane dalla branca Lupetti e Coccinelle.

 

 

PROMESSA
“Prometto, con l’aiuto e l’esempio di Gesù,
di fare del mio meglio
per migliorare me stesso/a,
per aiutare gli altri,
per osservare la legge del branco/cerchio”.

 

LA LEGGE
La Legge esprime le regole che aiutano ciascuno nel grande gioco della crescita. Essa è così formulata:“Il lupetto/La coccinella pensa agli altri come a se stesso/a. Il lupetto/La coccinella vive con gioia e lealtà insieme al branco/cerchio”. L’adesione alla Legge del branco/cerchio è spontanea e gioiosa.

 

MOTTO

Il motto dei lupetti è: “del nostro meglio”. Esso esprime lo spirito di impegno dei lupetti a migliorarsi, a superarsi continuamente, a progredire nel bene. Non è il meglio in assoluto ma “il meglio” di ciascuno rispetto a quanto già fatto, in prospettiva di un nuovo “meglio”. Il motto delle coccinelle è: “eccomi”. Esso esprime la disponibilità e la prontezza nella risposta all’invito ad entrare nel gioco, dando il meglio di sé. Il Grande Urlo e il Grande Saluto affermano i contenuti dei motti e sono il simbolo della comunità riunita. Essi sono l’insieme di tanti “del mio meglio/eccomi” ed esprimono la volontà di crescere con il proprio impegno e l’aiuto degli altri.